banner associazione la bassa

Attività dell’associazione gennaio - giugno 2004


23 gennaio 2004, Pordenone

Presentazione del volume Kurm a Pordenone

Il 23 gennaio 2004, su invito della Filologica Friulana la nostra Associazione, in occasione del XXV di fondazione, è stata invitata a nella sede di Pordenone per presentare il libro “KURM. Ipotesi e riscontri sulla presenza dei Celti e di altre popolazioni preromane nella Bassa Friulana”, di AA.VV.


27 marzo 2004, San Michele al Tagliamento

Nel ricordo di Nelso Tracanelli

Il 27 marzo 2004, a San Michele al Tagliamento, presso l’Auditorium della scuola Media Statale “Tito Livio”. Presentazione del libro “Del Friuli storico. Per il ritorno di San Michele al Tagliamento. Scrits e pinsîrs”, di Nelso Tracanelli, a cura di Gianfranco Ellero e edito dall’Istitût Ladin Furlan “Pre Checo Placerean”.


4 marzo 2004, Lauco

Il Presidente Enrico Fantin ha partecipato il 4 marzo 2004, a Lauco, presso la Casa del Popolo. Incontro su “Dialoghi di architettura rurale in Carnia”.


14 maggio 2004, Latisana

Dono per bambini ammalati

Venerdì 14 maggio 2004, presso l’Ospedale di Latisana si è svolta la Festa degli alberi e del dono. Alla manifestazione era stata invitata anche la nostra associazione. Hanno partecipato il Presidente Enrico Fantin e il segretario Benvenuto Castellarin. In quell’occasione sono state donate alcune nostre pubblicazione per i bambini degenti nel reparto di pediatria.


18 giugno 2004, Udine

Il cosegretario Benvenuto Castellarin ha partecipato a Udine, nel Salone del Consiglio Provinciale alla presentazione degli atti del convegno internazionale “Lingue Minoritarie e identità locali come risorse economiche e fattori di Sviluppo” avvenuta venerdì 18 giugno 2004.


23 giugno 2004, Cintello di Teglio Veneto

Il socio Eugenio Marin (Dottorando di Ricerca - Università di Udine), è intervenuto mercoledì 23 giugno 2004, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista di Cintello di Teglio Veneto, all’inaugurazione di tre statue lignee del Cinquecento recentemente restaurate da parte di Mons. Ovidio Poletto vescovo di Concordia Pordenone.